Stefano Pioli e gli altri allenatori vincenti a sorpresa

Siamo oramai giunti alle ultime giornate del massimo campionato di calcio italiano, la serie A, che mai come quest’anno è stato così avvincente e interessante…

Siamo oramai giunti alle ultime giornate del massimo campionato di calcio italiano, la serie A, che mai come quest’anno è stato così avvincente e interessante, coinvolgendo tante squadre nella lotta per il titolo, alternandosi in testa alla classifica senza un vero dominatore: parliamo infatti di Inter, Milan, Napoli.

La curiosità che le accomuna è che tutte e tre sono allenate da tecnici che non hanno mai vinto uno scudetto in Italia nella loro carriera. Ma andiamo con ordine.

Partiamo da Stefano Pioli, il tecnico emiliano allenatore del Milan. In serie A ha guidato il Parma, il Chievo, il Bologna per 3 anni, la Lazio, per 2 stagioni, con cui nel 2015 ha ottenuto un 3° posto e perso una finale di Coppa Italia contro la Juventus ai supplementari e l’anno dopo battuto anche nella Supercoppa Italiana sempre dai bianconeri. Una stagione all’Inter senza brillare, poi il passaggio alla Fiorentina con cui ha ottenuto un 8° posto. Nel 2020 passa al Milan, subentrando a Giampaoli, e contribuisce al rilancio della formazione rossonera conquistando il 6° posto che permette al Milan di tornare in Europa dopo alcuni anni e l’anno dopo riportando il Milan in Champions League, con la conquista del 2° posto dietro all’’Inter.

Quest’anno il Milan è capolista solitario dalla venticinquesima giornata, tallonato da Inter e Napoli: nel caso di vittoria dello scudetto, sarebbe per lui il primo trofeo da allenatore di prima squadra in assoluto.

Diverso è per Luciano Spalletti. Nonostante sia considerato un top-allenatore, in Italia ha vinto 2 coppe Italia ed una Supercoppa Italiana con la Roma, ma mai uno scudetto, arrivando secondo per ben 4 volte con il club giallorosso. All’estero invece con lo Zenit ha vinto due campionati russi, una coppa e una supercoppa. Il tecnico toscano del Napoli sta facendo bene con i partenopei, ma in queste ultime giornate ha perso parecchi punti in casa fallendo la possibilità di superare il Milan in classifica, ed ora gli azzurri sono lontani dalla vetta. È’ il caso di dire che proprio sul più bello, quando il primo posto era lì a portata di mano, il Napoli ha avuto paura di vincere.

Simone Inzaghi ha iniziato la sua carriera da allenatore nella Lazio, la squadra in cui ha militato per ben 10 stagioni diventando una bandiera del club. Con il club biancoceleste conquista una Coppa Italia e 2 supercoppe italiane. Passato quest’anno all’Inter fresca campione d’Italia, vince la Supercoppa Italiana contro i rivali di sempre della Juventus. In questo momento è la squadra considerata favorita per la vittoria finale, anche se sconta un ritardo di 2 punti dalla vetta, ed è in svantaggio negli scontri diretti con il Milan, ma con una gara da recuperare contro l’ostico Bologna.

Photo credits: Ansa.it